Guida ai quartieri di Amburgo (3) – Un giro alla Schanze

Dal blog “Hamburger di Amburgo” su Zingarate.com

28 ottobre 2013

Se c’é una cosa che apprezzo di Amburgo, per quanto non si tratti di una metropoli, è la sua suddivisione in quartieri. Questo “appezzamento” esprime bene le sue potenzialità fortemente variegate ed in grado di soddisfare gruppi diversi o, semplicemente, le tue voglie quotidiane.

La Schanze è perfetta per una passeggiata pomeridiana, come per birra tranquilla in compagnia. È un distretto abbastanza alternativo, ricco di verde, ma fatto di case tutte diverse piuttosto che da strutture ideate in blocchi monotoni: colorato, vivo, popolato principalmente da hipster e finti poveracci, come si evince dai deliziosi negozietti che sembrano vendere nulla di particolare finchè non si guarda l’etichetta del prezzo.

É una zona abbastanza vasta, questo significa che darsi appuntamento alla Schanze significa praticamente nulla: potrebbe essere ovunque.

Il nostro tour parte dal classico, la stazione della S-bahn che prende il nome del quartiere stesso, Sternschanze. Una volta abbandonato il binario scendendo le scale, attraversiamo il McDonalds, come fanno tutti per accorciare il giro e ritrovarsi direttamente sotto il ponte della Schanze che pullula dei manifesti che annunciano le feste più fighe e vedono la perenne presenza di suonatori giovani e talentuosi che si alternano di ora in ora creando un’atmosfera irripetibile.

Scegliamo di percorrere Schanzenstraße, tenendo la sinistra, lasciandoci alle spalle il chiosco che mette in vetrina le pizze più brutte mai viste e, di riflesso, i migliori “felafelari” di tutta la città. Qui abbiamo l’imbarazzo della scelta: ben 3 posti potrebbero farci sentire un Tedesco con la T maiuscola:

Oma’s apotheke in Shanzenstraße 87, il cui fascino sta nel mangiare un’hamburger di carne o di pesce di ottima qualità ad un prezzo basso in una bella location. Impagabile, poi, è il sorriso delle cameriere quando invece delle solite patatine fritte ordinate le piú tradizionali Bratkartoffel.

Erika’s eck in Sternstraße 98, una tavernetta troppo tedesca dove si mangia tipico che piú tipico non si può. Spazio abbastanza contenuto e sempre pieno, conviene prenotare con largo anticipo!

Altes Mädchen in Lagerstraße 28b, e se non sai che esiste non lo troverai mai, ma una volta che qualcuno ti ci porta non lo abbandoni più. Nascosto in un vecchio caseggiato industriale proprio dietro la stazione della S-bahn che ospita prima di tutto il rivenditore, questo é IL posto per bere una buona birra artigianale. I prezzi sono un po’ più alti rispetto agli standard tedeschi, perciò sconsiglio di cenare lì, ma è un’esperienza da fare, specialmente quella della “degustazione”: al prezzo di una normale birra 0.5 (siamo intorno ai 5€) si può ordinare un mix di birre: la normale bionda, la rossa, la Pale Ale (top!), la birra stagionale, la weiß servite in piccoli bicchieri incastrati in un lungo vassoio di legno a forma di lisca. Ovviamente, è solo l’inizio, dopo l’assaggio scegli la tua preferita e continui a tracannare!

E si prosegue incrociando la sede principale della Volkshoschule (la scuola di lingua più economica della città), baretti, boutiques e negozi di oggetti handmade che fanno concorrenza a quelli del Karolinenviertel, dove vi porteró prossimamente.

Se c’è un oggetto speciale che vorrei avere per ricordarmi di Amburgo nel caso in cui dovessi andarmene, é la sacca di Tausche, in Schanzenstraße 5. Presente anche a Berlino, Stoccarda, Sylt e perfino Tokyo, ma i prodotti sono personalizzati rispetto all’estro del rivenditore singolo e della città che lo ospita. Vagamente simili alle indistruttibili Freitag, anche le Tausche sono fabbricate con materiali di scarto. Compri la sacca della dimensione e del colore desiderato, comprese due fodere intercambiabili. La fodera con la mappa della metro in zona porto (quindi lungo l’Elba) primeggia nella mia wishlist insieme a quella con l’ancora, simbolo emblematico di Amburgo.

Saremmo ormai arrivati a Neuer Pferdemarkt che segna il confine fra la Schanze e St.Pauli. Lí troviamo un posto del cuore, Hatari in Schanzenstraße 2-4, accogliente birreria di stampo bavarese e luci soffuse a lume di candela dove abbiamo trascorso la prima serata fra “italiane ad Amburgo” (e siamo di recente tornate incontrando altri italiani, perciò, Achtung!)

A questo punto potevamo giungerci in un’altra maniera: percorrendo un tratto di Susannenstraße, notando a sinistra il Gold Fisch Glas bar-club che popola di bella gioventù e buona musica l’angolo con Bartelsstraße 30 dove si incontra a qualsiasi temperatura chi non riesce a trovare un posto dentro o a ballare nel basement durante il weekend.  Poco più avanti, sulla destra il giá citato Pamukkale, uno dei migliori ristoranti turchi di tutta la città.

Saremmo finiti a Schulterblatt, dove tanti posticini hanno pesce fresco da arrostire sul momento senza spendere un capitale, la stessa via dove si colloca la caffetteria-pasticceria Herr Max per ritrovarci sempre a Neuer Pferdemarkt, e dal lato opposto, per notare di nuovo Deathspresso, col suo caffè di tutto rispetto.

Come in un bivio, se dalla S-bahn invece di svoltare a sinistra fossimo andati a destra, o – per i piú pigri  – se avessimo preso la U-bahn 2 e fossimo scesi a Christuskirche, avremmo percorso Belle-Alliance straße che è sempre Schanze, ed è uno dei miei percorsi preferiti. Quando questa incontra Vereinstraße ci si potrebbe fermare al Gloria, civico 31, un altro posto del cuore, nei cui interni rossi mi era stata promessa una buona pizza mai pervenuta, ma serbo comunque dei bei ricordi.

Non so, è come se la frenesia della quotidianità non potesse arrivare a Schanze che se la fa scivolare addosso, la lascia tutt’intorno, come a porre un confine: varcando questa soglia puoi solo rilassarti, non pensare a niente e divertirti un po’ senza sfondarti come faresti in Reeperbahn – che anche per quello ci vuole una certa energia!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...